Configura il mio dispositivo android tv

Configura il mio dispositivo android tv

Configurare il mio dispositivo tv con iphone

Gli schermi piccoli di smartphone e tablet sono ottimi in viaggio, ma se vi trovate in salotto perché non utilizzare lo schermo più grande del televisore? Condividere lo schermo dal telefono o dal tablet al televisore è facile, ma ci sono diverse opzioni disponibili. In questo articolo vi mostreremo queste opzioni e cosa vi serve per ciascuna di esse.La prima decisione che dovrete prendere è se scegliere una connessione cablata o wireless.  Le connessioni via cavo sono generalmente più affidabili, ma possono richiedere che il dispositivo sia vicino al televisore. Le connessioni wireless possono talvolta presentare interruzioni o balbettii, ma offrono una configurazione più rapida e consentono di muoversi senza ostacoli.

Esistono tre opzioni principali per i dispositivi Android: USB-C a HDMI, MHL e SlimPort. È probabile che il vostro telefono o tablet supporti l’una o l’altra; per scoprirlo, consultate l’elenco dei dispositivi supportati da MHL e l’elenco dei dispositivi supportati da SlimPort.

Collegare lo smartphone o il tablet dotato di USB-C a un televisore, un monitor o un proiettore è estremamente facile e veloce grazie a questo adattatore di Olixar. Inoltre, a differenza di altri adattatori presenti sul mercato, questo adattatore da USB-C a HDMI di Olixar non richiede una fonte di alimentazione, rendendo la connessione ancora più semplice, come mostrato nel video qui sotto.

Configurare il mio dispositivo tv

Uno degli aspetti positivi della TV via cavo è che viene fornita già pronta per l’uso. Quando si taglia il cavo e si decide di passare a un box Android TV, si è da soli per quanto riguarda la configurazione. Ecco perché vi serve la mia semplice guida alla configurazione di Android TV.

Anche se ogni TV box Android è diverso e avrà hardware e istruzioni di configurazione leggermente differenti, se il vostro nuovo TV box funziona con il sistema operativo Android ci sono alcuni semplici principi per configurarlo. Li illustrerò tutti nell’articolo che segue.

Queste istruzioni dovrebbero dirvi tutto quello che c’è da sapere, dall’impostazione del telecomando alla visione dei vostri programmi preferiti, sia che utilizziate un box TV OTT, un box MXQ o qualsiasi altra cosa con sistema operativo Android.

Trovate un cavo Amazon Basics della lunghezza che vi serve e il gioco è fatto. Il cavo non dovrebbe costare più di 1 dollaro al metro. Se avete molti angoli da aggirare o un gatto arrabbiato che ama masticare i cavi, allora e solo allora sarà necessario optare per un cavo intrecciato. Altrimenti, l’economico va bene.

Android tv iphone

Tuttavia, scommetto che la maggior parte degli utenti non sta sfruttando appieno i propri dispositivi Android TV, in quanto molte delle migliori funzioni della piattaforma sono nascoste in un angolo poco visibile. Questa guida vi aiuterà a sfruttare al meglio il vostro dispositivo Android TV con modi più rapidi per navigare, trovare le cose da guardare e personalizzare la vostra configurazione di intrattenimento:

Aggiungere file di “canali”: Una delle caratteristiche migliori di Android TV è la possibilità di sfogliare i contenuti di diverse app direttamente dalla schermata iniziale. Inoltre, è possibile personalizzare queste righe per mostrare solo le app che interessano di più:

Riorganizzare le righe dei “canali”: Una volta selezionate le righe della schermata iniziale, è possibile riposizionarle scorrendo a sinistra di ogni riga e premendo il pulsante “Sposta”. (È anche possibile eliminare rapidamente le righe scorrendo fino al pulsante “Rimuovi”).

Aggiungere o rimuovere elementi “Play Next”: Alcune applicazioni di Android TV aggiungono automaticamente film o spettacoli alla riga “Riproduzione successiva” nella schermata iniziale, ma è anche possibile gestire questo elenco automaticamente:

Visualizzare l’elenco delle app: A seconda della versione di Android TV, è possibile visualizzare l’elenco completo delle app scorrendo la scheda “App” o facendo clic sul pulsante “Tutte le app” dalla riga dei preferiti. Con alcuni telecomandi Android TV, è anche possibile premere a lungo il tasto Home per visualizzare l’elenco completo delle app.

Configurare il mio dispositivo smart tv

L’abbinamento dello schermo dello smartphone con una smart TV può risultare perfetto.    Collegare il telefono a una smart TV è un ottimo modo per guardare foto, film, video, musica, foto, giochi, programmi TV online, applicazioni e altro ancora.

Ecco i diversi metodi di connessione tra il telefono e il televisore e le informazioni necessarie per ciascuno di essi. La procedura può variare leggermente a seconda che si disponga di un telefono Android o di un telefono Apple e che si disponga di una Smart TV o di un televisore HD standard.

IMPORTANTE! LE SEGUENTI ISTRUZIONI DI SCREEN MIRRORING SONO PER GLI SMARTPHONE ANDROID. Queste istruzioni di screen mirroring sono per i dispositivi Android e potrebbero non funzionare con i prodotti Apple. I prodotti Apple hanno requisiti diversi per il mirroring dello schermo su una smart TV e potrebbero richiedere adattatori o apparecchiature aggiuntive.

Gli adattatori per display wireless si collegano alla porta HDMI del televisore e fungono da ricevitore per il telefono. Attenzione, però: non tutti gli adattatori sono uguali. Alcuni hanno requisiti per il Wi-Fi e per le app, quindi è bene prestare attenzione a quali sono le esigenze della propria rete Wi-Fi.