Portada » Cavo categoria 5
Cavo categoria 5

Cavo categoria 5

cavo di categoria 6

Normalmente i cavi Ethernet vengono comprati e non c’è una grande necessità di capire cosa c’è dentro o sui connettori, anche se può essere interessante e utile in alcune occasioni. Anche così, una comprensione dei diversi tipi di cavo Ethernet e le lunghezze massime che dovrebbero essere usate è utile.
I cavi di rete comunemente usati: Cat 5, Cat 5e, Cat 6, Cat 6a, Cat7 hanno tutti diversi livelli di prestazioni, e quindi è necessario acquistare o selezionare il cavo giusto per la giusta applicazione.
Questi cavi di rete sono utilizzati per collegare una varietà di elementi di rete, da switch e router Ethernet a computer, server e altri elementi di rete – se c’è un’interfaccia Ethernet, possono essere collegati utilizzando cavi Ethernet.
I cavi Ethernet per la connettività nella maggior parte degli uffici e degli ambienti domestici si basano su coppie di fili intrecciati all’interno di un cavo complessivo – Cat 5, Cat 6 e Cat 7 utilizzano tutti questo formato. Attorcigliare i fili insieme permette alle correnti di bilanciarsi, cioè in un filo la corrente si muove in una direzione, e nell’altro filo della coppia la corrente va nell’altra, permettendo ai campi complessivi intorno alla coppia intrecciata di annullarsi.

truecable cat6 schermato…

Il cavo di categoria 5 (Cat 5) è un cavo a coppie intrecciate per reti di computer. Dal 2001, la variante comunemente in uso è la specifica Categoria 5e (Cat 5e). Il cavo standard fornisce prestazioni fino a 100 MHz ed è adatto per la maggior parte delle varietà di Ethernet su doppino intrecciato fino a 2.5GBASE-T[1][2][3][4] ma più comunemente funziona a 1000BASE-T (Gigabit Ethernet) velocità. Il Cat 5 è anche usato per trasportare altri segnali come il telefono e il video.
Questo cavo è comunemente collegato usando blocchi punch-down e connettori modulari. La maggior parte dei cavi di categoria 5 non sono schermati, contando sul design a doppino bilanciato e sulla segnalazione differenziale per la reiezione del rumore.
La specifica per il cavo di categoria 5 è stata definita in ANSI/TIA/EIA-568-A, con chiarimenti in TSB-95.[5] Questi documenti specificano le caratteristiche delle prestazioni e requisiti di prova per le frequenze fino a 100 MHz.
Il cavo è disponibile in entrambe le forme di conduttore solido e a trefoli. La forma a trefoli è più flessibile e sopporta più flessioni senza rompersi. I cavi patch sono a trefoli. Il cablaggio permanente utilizzato nel cablaggio strutturato è a nucleo solido. La categoria e il tipo di cavo possono essere identificati dalla stampa sul rivestimento.[6]

velocità del cavo cat 5

Questo articolo ha bisogno di ulteriori citazioni per la verifica. Si prega di aiutare a migliorare questo articolo aggiungendo citazioni a fonti affidabili. Il materiale privo di fonti può essere contestato e rimosso.Find sources:  “Gigabit Ethernet” – notizie – giornali – libri – scholar – JSTOR (marzo 2017) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio template)
Nel networking informatico, Gigabit Ethernet (GbE o 1 GigE) è il termine applicato alla trasmissione di frame Ethernet ad una velocità di un gigabit al secondo. La variante più popolare 1000BASE-T è definita dallo standard IEEE 802.3ab. È entrato in uso nel 1999, e ha sostituito Fast Ethernet nelle reti locali cablate grazie al suo notevole miglioramento della velocità rispetto a Fast Ethernet, così come l’uso di cavi e attrezzature che sono ampiamente disponibili, economici e simili agli standard precedenti.
Ethernet è stato il risultato di una ricerca condotta allo Xerox PARC nei primi anni ’70, e in seguito si è evoluto in un protocollo di livello fisico e di collegamento ampiamente implementato. Fast Ethernet ha aumentato la velocità da 10 a 100 megabit al secondo (Mbit/s). Gigabit Ethernet fu l’iterazione successiva, aumentando la velocità a 1000 Mbit/s.

cavo di categoria 3

IEEE 802.3bz, NBASE-T e MGBASE-T sono standard per Ethernet su doppino intrecciato a velocità di 2,5 e 5 Gbit/s. Questi usano lo stesso cablaggio dell’onnipresente Gigabit Ethernet, ma offrono velocità più elevate. Gli standard risultanti sono chiamati 2.5GBASE-T e 5GBASE-T.[1][2][3]
NBASE-T si riferisce ad apparecchiature Ethernet che possono negoziare automaticamente per operare a velocità di 100 Mbit/s, 1, 2,5, 5, o 10 Gbit/s, a seconda della qualità del cavo e le capacità delle apparecchiature all’altra estremità del cavo.
Questi standard sono specificati nelle clausole 125 e 126 dello standard IEEE 802.3. La tecnologia di trasmissione del livello fisico (PHY) di IEEE 802.3bz è basata su 10GBASE-T, ma opera a una velocità di segnalazione inferiore. Riducendo la velocità del segnale originale a 1⁄4 o 1⁄2, la velocità di collegamento scende a 2,5 o 5 Gbit/s, rispettivamente.[4] La larghezza di banda spettrale del segnale si riduce di conseguenza, abbassando i requisiti sul cablaggio, in modo che 2. 5GBASE-T e 5GBASE-T possano essere utilizzati per la trasmissione del segnale. 5GBASE-T e 5GBASE-T possono essere distribuiti con una lunghezza del cavo fino a 100 m su cavi Cat 5e o migliori.[5] Le varianti 2.5GBASE-T1 e 5GBASE-T1 che possono funzionare su una singola coppia di conduttori di equilibrio fino a 15 m di lunghezza è standardizzata in 802.3ch-2020;[6] il loro campo di utilizzo primario è nelle applicazioni automotive embedded.

Related Posts