Portada » Circuiti in italia
Circuiti in italia

Circuiti in italia

piste da corsa famose negli stati uniti

Questo articolo ha bisogno di ulteriori citazioni per la verifica. Si prega di aiutare a migliorare questo articolo aggiungendo citazioni a fonti affidabili. Il materiale non documentato può essere contestato e rimosso.Trova le fonti:  “Gran Premio d’Italia” – notizie – giornali – libri – scholar – JSTOR (gennaio 2015) (Learn how and when to remove this template message)
Gran Premio d’ItaliaAutodromo Nazionale di Monza(2000-presente)Informazioni sulla garaNumero di volte disputate91Prima edizione1921Più vittorie (piloti) Michael Schumacher (5) Lewis Hamilton (5)Più vittorie (costruttori) Ferrari (20)Lunghezza circuito5,793 km (3,600 mi)Lunghezza gara306,720 km (190,596 mi)Giri53Ultima gara (2021)Pole positionPodio
Il Gran Premio d’Italia è il quinto più antico Gran Premio nazionale (dopo il Gran Premio di Francia, il Gran Premio d’America, il Gran Premio di Spagna e il Gran Premio di Russia), essendosi svolto dal 1921. Nel 2013 è diventato il Gran Premio più tenuto (l’edizione del 2021 è stata la 91ª). È uno dei due Gran Premi (insieme a quello di Gran Bretagna) che si corre come evento dei Gran Premi del campionato mondiale di Formula Uno ogni stagione, ininterrottamente da quando il campionato è stato introdotto nel 1950. Ogni Gran Premio d’Italia di Formula Uno nell’era del Campionato del Mondo si è tenuto a Monza tranne nel 1980, quando si è tenuto a Imola.

database dei circuiti automobilistici

L’Autodromo Nazionale di Monza è un circuito storico vicino alla città di Monza, a nord di Milano, in Italia. Costruito nel 1922, è stato il terzo circuito automobilistico al mondo costruito appositamente dopo Brooklands e Indianapolis e il più antico dell’Europa continentale.[dubbio – discutere][5] Il più grande evento del circuito è il Gran Premio d’Italia. Con l’eccezione della corsa del 1980, la gara è stata ospitata lì dal 1949.[6]
Costruito nel parco della Villa Reale di Monza in un ambiente boschivo,[7] il sito ha tre piste – la pista del Gran Premio di 5,793 chilometri (3,600 mi),[3] la pista Junior di 2,405 chilometri (1,494 mi),[4] e una pista ovale di 4,250 chilometri (2. 641 mi) ovale ad alta velocità con banchine ripide che è stato lasciato inutilizzato per decenni ed è stato in decadenza fino a quando è stato restaurato nel 2010.[8][6] Le caratteristiche principali della pista principale del Gran Premio includono la Curva Grande, la Curva di Lesmo, la Variante Ascari e la Curva Parabolica. La curva ad alta velocità, Curva Grande, si trova dopo la Variante del Rettifilo che si trova alla fine del rettilineo anteriore o Tribuna Rettifilo, e viene solitamente presa a tavoletta dalle vetture di Formula 1.

circuiti italiani

Nessuna pista fa battere il cuore di un fan della Formula 1 più velocemente di Monza. È il circuito più veloce del calendario e anche uno dei più suggestivi: il vecchio banking – usato per l’ultima volta nel 1961 – è chiaramente visibile, così come alcune delle vecchie tribune. E quando si combinano i meriti della pista con le delizie culturali della vicina Milano, si rimane con una delle gare più affascinanti della stagione.
“Milano è senza dubbio una grande città”, dice l’ex pilota italiano Giancarlo Fisichella. “È molto bella, con alcuni bei posti da vedere e buon cibo. Ma ci sono alcune ottime pizzerie nella stessa Monza e cerco di mangiare in una durante il weekend del GP”.
Ci sono due aeroporti principali a Milano: Linate e Malpensa, con l’aeroporto di Orio Al Serio a 40 chilometri dal circuito. Malpensa gestisce la maggior parte dei voli internazionali, ma Linate è più vicino al centro della città ed è il più conveniente per la pista.
I bus navetta per Milano operano da tutti e tre gli aeroporti, ma il treno Malpensa Express offre il viaggio più breve. Una volta a Milano, ci sono molte scelte di trasporto pubblico: autobus, tram, metropolitana o taxi.

piste da corsa francesi

Situato a soli 19 miglia a nord-est di Budapest, l’Hungaroring è uno dei circuiti più popolari in Europa. Oltre ad ospitare la F1, ospita il campionato Blancpain GT, il campionato europeo di Truck Racing e una manciata di eventi di corse d’epoca.
Il circuito di Brno, il più grande della Repubblica Ceca, ha ospitato molti eventi sportivi di alto livello, tra cui il campionato FIA GT1, la MotoGP e la Formula 2. È iniziato come un circuito stradale negli anni ’30 prima che venisse costruito un vero e proprio tracciato nel 1986.
Cadwell Park è un po’ troppo stretto per le gare automobilistiche di alto livello, ma è un punto culminante del campionato britannico Superbike ogni anno. Perché? C’è una sezione chiamata “la montagna” che include un enorme salto.
L’Autodromo dell’Umbria (conosciuto anche come il circuito di Magione) è un piccolo circuito nel centro Italia. Anche se potrebbe non essere così popolare come alcuni degli altri circuiti in questa lista, le curve veloci e la generosa area dei cordoli significa che è altrettanto divertente da guidare.
Il Mugello è un circuito di classe mondiale in Toscana con tonnellate di curve divertenti ad alta velocità e uno splendido scenario. Anche se non ospita la Formula 1, possiede una licenza FIA di grado uno, il che significa che una gara di F1 potrebbe aver luogo lì.

Related Posts