Portada » Come si usa una pinza amperometrica
Come si usa una pinza amperometrica

Come si usa una pinza amperometrica

Come si usa una pinza amperometrica 2022

metro a pinza vs multimetro

Vuoi creare un sito? Trova temi e plugin gratuiti per WordPress.  Un amperometro a pinza è un misuratore che misura la corrente in un circuito misurando la forza del campo magnetico intorno a un singolo conduttore. Le pinze amperometriche misurano correnti da 0,01 A o meno a 1000 A o più.
Un amperometro a pinza viene normalmente utilizzato per misurare la corrente in un circuito con oltre 1 A di corrente e in applicazioni in cui la corrente può essere misurata posizionando facilmente le ganasce dell’amperometro intorno a uno dei conduttori.
Gli elettricisti devono assicurarsi che gli amperometri a pinza non rilevino campi magnetici parassiti, separando il più possibile i conduttori da testare dagli altri conduttori durante il test. Se i campi magnetici parassiti possono influenzare una misurazione, è necessario effettuare diverse misurazioni in punti diversi lungo lo stesso conduttore.
Quadri elettrici, quadri e centri di carico sono spesso affollati di cavi che non sono segnati o che sono segnati male. Un tecnico non può iniziare a spegnere ogni circuito finché non si trova il circuito corretto, perché questo scollega tutti i carichi collegati a quel circuito.

cl390 klein tools ac/dc di…

In ingegneria elettrica ed elettronica, una pinza amperometrica, nota anche come sonda di corrente, è un dispositivo elettrico con ganasce che si aprono per consentire il serraggio intorno a un conduttore elettrico. Questo permette la misurazione della corrente in un conduttore senza la necessità di fare contatto fisico con esso, o di scollegarlo per l’inserimento attraverso la sonda.
Le pinze amperometriche sono tipicamente utilizzate per leggere la grandezza della corrente alternata (AC) e, con una strumentazione aggiuntiva, è possibile misurare anche la fase e la forma d’onda. Alcune pinze amperometriche possono misurare correnti di 1000 A e più. Le pinze a effetto Hall e quelle a palette possono anche misurare la corrente continua (DC).
Una forma comune di pinza amperometrica comprende un anello spaccato in ferrite o ferro dolce. Una bobina di filo viene avvolta intorno a una o entrambe le metà, formando un avvolgimento di un trasformatore di corrente. Il conduttore attorno al quale è fissato forma l’altro avvolgimento. Come ogni trasformatore, questo tipo funziona solo con forme d’onda AC o a impulsi, con alcuni esempi che si estendono nella gamma dei megahertz.

la pinza amperometrica digitale usa

Le regole di misurazione stabiliscono che il voltmetro è collegato in parallelo alla sezione richiesta del circuito elettrico, mentre l’amperometro è collegato in serie. Pertanto, per misurare l’intensità di corrente, è necessario creare artificialmente un circuito aperto e collegarvi un dispositivo di misurazione. Per semplificare e velocizzare le misurazioni, si usano le pinze di corrente, che funzionano secondo un metodo fondamentalmente diverso – il loro dispositivo permette di misurare l’intensità del campo elettromagnetico, che si verifica sempre intorno al conduttore.
La pinza, che è la parte visibile del dispositivo, è anche l’avvolgimento primario del trasformatore. Se al suo interno viene posto un conduttore, attraverso il quale scorre una corrente elettrica, allora a causa del campo elettromagnetico questa viene indotta sull’avvolgimento del trasformatore. Inoltre, la corrente passa all’avvolgimento secondario, dal quale vengono già prese le letture con un amperometro.
Le letture dell’amperometro, che sono state ottenute con il loro aiuto, dovevano essere ulteriormente ricalcolate, tenendo conto del rapporto di trasformazione, che era indicato sul dispositivo. Inoltre, il principio stesso di funzionamento permetteva di misurare i valori della sola corrente alternata, poiché il trasformatore non funziona con una corrente costante – per misurarla era necessario utilizzare altri dispositivi.

Related Posts