Portada » D flip flop
D flip flop

d flip flop funzionante

In elettronica, un flip-flop o latch è un circuito che ha due stati stabili e può essere usato per memorizzare informazioni di stato – un multivibratore bistabile. Il circuito può essere fatto cambiare di stato da segnali applicati a uno o più ingressi di controllo e avrà una o due uscite. È l’elemento di memorizzazione di base nella logica sequenziale. I flip-flop e i latches sono elementi fondamentali dei sistemi elettronici digitali usati nei computer, nelle comunicazioni e in molti altri tipi di sistemi.
I flip-flop e i latches sono usati come elementi di memorizzazione dei dati. Un flip-flop è un dispositivo che memorizza un singolo bit (cifra binaria) di dati; uno dei suoi due stati rappresenta un “uno” e l’altro rappresenta uno “zero”. Tale memorizzazione di dati può essere utilizzata per la memorizzazione di stato, e un tale circuito è descritto come logica sequenziale in elettronica. Quando viene utilizzato in una macchina a stati finiti, l’uscita e lo stato successivo dipendono non solo dal suo ingresso attuale, ma anche dal suo stato attuale (e quindi, dagli ingressi precedenti). Può anche essere usato per il conteggio degli impulsi e per sincronizzare i segnali di ingresso a tempo variabile con qualche segnale di riferimento.

jk flip-flop

Il termine digitale in elettronica rappresenta la generazione, l’elaborazione o la memorizzazione dei dati sotto forma di due stati. I due stati possono essere rappresentati come HIGH o LOW, positivo o non positivo, set o reset che in definitiva è binario. L’alto è 1 e il basso è 0 e quindi la tecnologia digitale è espressa come serie di 0 e 1. Un esempio è 011010 in cui ogni termine rappresenta uno stato individuale. Così, questo processo di latching nell’hardware è fatto usando certi componenti come latch o Flip-flop, Multiplexer, Demultiplexer, Encoder, Decoder e ecc collettivamente chiamati come circuiti logici sequenziali.
Quindi, parleremo dei Flip-flop chiamati anche latches. I latch possono anche essere intesi come Multivibratori bistabili in quanto hanno due stati stabili. Generalmente, questi circuiti latch possono essere attivi-alti o attivi-bassi e possono essere attivati rispettivamente da segnali ALTI o BASSI.
I flip-flop D sono usati come parte di elementi di memoria e processori di dati. I flip-flop D possono essere costruiti usando il gate NAND o con il gate NOR. A causa della sua versatilità sono disponibili come pacchetti IC. Le principali applicazioni di D flip-flop sono per introdurre un ritardo nel circuito di temporizzazione, come buffer, campionando i dati a intervalli specifici. Il D flip-flop è più semplice in termini di connessione del cablaggio rispetto al JK flip-flop.  Qui stiamo usando porte NAND per dimostrare il D flip-flop.

d flip-flop è usato come

In elettronica, un flip-flop o latch è un circuito che ha due stati stabili e può essere usato per memorizzare informazioni di stato – un multivibratore bistabile. Il circuito può essere fatto cambiare di stato da segnali applicati a uno o più ingressi di controllo e avrà una o due uscite. È l’elemento di memorizzazione di base nella logica sequenziale. I flip-flop e i latches sono elementi fondamentali dei sistemi elettronici digitali usati nei computer, nelle comunicazioni e in molti altri tipi di sistemi.
I flip-flop e i latches sono usati come elementi di memorizzazione dei dati. Un flip-flop è un dispositivo che memorizza un singolo bit (cifra binaria) di dati; uno dei suoi due stati rappresenta un “uno” e l’altro rappresenta uno “zero”. Tale memorizzazione di dati può essere utilizzata per la memorizzazione di stato, e un tale circuito è descritto come logica sequenziale in elettronica. Quando viene utilizzato in una macchina a stati finiti, l’uscita e lo stato successivo dipendono non solo dal suo ingresso attuale, ma anche dal suo stato attuale (e quindi, dagli ingressi precedenti). Può anche essere usato per il conteggio degli impulsi e per sincronizzare i segnali di ingresso a tempo variabile con qualche segnale di riferimento.

d flip-flop ic

Il principale svantaggio del flip-flop SR (cioè la sua uscita indeterminata e gli stati logici non ammessi) descritto nel Modulo di Elettronica Digitale 5.2 è superato dal flip-flop di tipo D. Questo flip-flop, mostrato in Fig. 5.3.1 insieme alla sua tabella di verità e a un tipico simbolo schematico del circuito, può essere chiamato Data flip-flop per la sua capacità di ‘latch’ e ricordare i dati, o Delay flip-flop perché il latching e la memoria dei dati possono essere usati per creare un ritardo nel progresso di quei dati attraverso un circuito. Per evitare l’ambiguità del titolo, quindi, di solito è conosciuto semplicemente come tipo D. La forma più semplice di flip-flop di tipo D è fondamentalmente un tipo SR attivato in alto con un inverter aggiuntivo per assicurare che gli ingressi S e R non possano essere entrambi alti o entrambi bassi allo stesso tempo. Questa semplice modifica previene sia gli stati indeterminati che quelli non ammessi del flip-flop SR. Gli ingressi S e R sono ora sostituiti da un singolo ingresso D, e tutti i flip-flop di tipo D hanno un ingresso di clock.
Finché l’ingresso del clock è basso, i cambiamenti all’ingresso D non fanno alcuna differenza per le uscite. La tabella della verità in Fig. 5.3.1 mostra questo come uno stato ‘don’t care’ (X). Il flip-flop di base di tipo D mostrato in Fig. 5.3.1 è chiamato flip-flop di tipo D innescato a livello perché se l’ingresso D è attivo o meno dipende dal livello logico dell’ingresso di clock.

Related Posts