Portada » Diodo al silicio
Diodo al silicio

Diodo al silicio

Transistor a giunzione bipolare

Introduzione Ⅰ Proprietà del circuito: Si Tube vs Ge Tube 1.1 Differenze tra Ge e Si Diode 1.2 Differenze tra Ge e Si Transistor 1.3 Estate Ⅱ Usi comuni dei tipi di diodo Ⅲ Usi comuni dei modelli di transistor Ⅳ Nuovi sviluppi: Diodi SiC Schottky 4.1 Base del diodo SiC Schottky 4.2 Caratteristiche tecniche del SiC 4.3 Applicazioni del diodo SiC Schottky
IntroduzioneIn elettronica, il diodo ha la caratteristica unica di conduzione unidirezionale. Le funzioni principali sono la rettificazione, la stabilizzazione della tensione e il rilevamento. Inoltre, ci sono diodi ad emissione di luce (LED) aggiunti con diversi materiali per l’indicazione e l’illuminazione. In un circuito a diodi, la corrente può entrare dall’anodo e uscire dal catodo. Secondo i diversi requisiti del circuito, ci sono molti tipi diversi di diodi da scegliere. La maggior parte dei primi diodi erano fatti di cristalli singoli di germanio. Più tardi, con la soluzione dei materiali di silicio e dei processi di fabbricazione, i tubi di silicio sono stati sviluppati e resi popolari. Ecco come distinguere i diodi di silicio (Si) da quelli di germanio (Ge).

Triac

Un diodo p-n è un tipo di diodo semiconduttore basato sulla giunzione p-n. Il diodo conduce la corrente in una sola direzione, ed è fatto unendo uno strato semiconduttore di tipo p a uno di tipo n. I diodi semiconduttori hanno molteplici usi, tra cui la rettificazione della corrente alternata in corrente continua, il rilevamento di segnali radio, l’emissione di luce e il rilevamento della luce.
La figura mostra due delle molte strutture possibili usate per i diodi semiconduttori p-n, entrambe adattate per aumentare la tensione che i dispositivi possono sopportare in polarizzazione inversa. La struttura superiore usa una mesa per evitare una forte curvatura della regione p+ accanto allo strato n adiacente. La struttura inferiore usa un anello p leggermente drogato sul bordo dell’angolo acuto dello strato p+ per distribuire la tensione su una distanza maggiore e ridurre il campo elettrico. (Superscrittori come n+ o n- si riferiscono a livelli di drogaggio di impurità più pesanti o più leggeri).
Il diodo ideale ha resistenza zero per la polarità di polarizzazione in avanti, e resistenza infinita (conduce corrente zero) per la polarità di tensione inversa; se collegato in un circuito di corrente alternata, il diodo semiconduttore agisce come un raddrizzatore elettrico.

Fotodiodo

Un diodo di silicio è un semiconduttore che ha polarità di carica sia positiva che negativa e può permettere alla corrente elettrica di fluire in una direzione mentre ne limita un’altra. Un diodo al germanio funziona allo stesso modo, ma ha una bassa tensione diretta che lo rende un diodo efficiente e a bassa perdita di potenza.
GD Rectifiers distribuisce e immagazzina una vasta gamma di semiconduttori affidabili ad alta potenza utilizzando tecnologie convenzionali e future. Progettano e producono raddrizzatori al selenio e al silicio, soppressori, convertitori, inverter e prodotti di regolazione per applicazioni industriali di controllo della potenza.

Rilevatore di diodi di silicio

Un diodo è un interruttore elettrico comunemente fatto di materiale semiconduttore, come il silicio. È composto da due terminali: positivo (anodo) e negativo (catodo). Viene spesso usato come raddrizzatore, che è un dispositivo che converte la corrente alternata in continua con la corrente che scorre in una direzione. I raddrizzatori si trovano in componenti elettronici come radio, alimentatori DC e trasmettitori ad alta tensione. I diodi assumono molte forme, come i diodi a tubo a vuoto, i diodi a semiconduttore e le valvole ad arco di mercurio. Un diodo funziona insieme a un resistore all’interno di un circuito.
La direzione del flusso di elettroni in un diodo è caratterizzata da modalità forward e reverse. In un diodo a polarizzazione diretta, la corrente scorre in direzione positiva, mentre in un diodo a polarizzazione inversa, la corrente scorre in direzione negativa. Ecco un altro modo per capirlo:
Un diodo a polarizzazione inversa si dice che è un circuito aperto. Ma quando il diodo è acceso, si comporta come un corto circuito. Idealmente, il diodo funziona come un circuito aperto non lineare con una caduta di tensione fissa e costante. Questo modello è favorito nel campo dell’ingegneria a causa della sua semplicità. Si basa sul concetto che la “conduzione in avanti” ha una piccola caduta di tensione fluttuante da circa 0,6-0,8 volt, con l’assunzione che la quantità di tensione sia costante a 0,7V.

Related Posts