Portada » Guide di luce
Guide di luce

Guide di luce

Guide di luce del momento

L’illuminazione automobilistica senza guide di luce è quasi inconcepibile. Esse permettono l’illuminazione dei display e degli elementi di controllo, immergono l’interno del veicolo nella luce ambientale e, grazie a un design notturno dei fari orientato allo stile, assicurano che il veicolo sia riconoscibile anche al buio. Per quanto riguarda la producibilità, una guida luminosa può essere paragonata ad altre parti in plastica tecnica solo a prima vista. Essendo un componente ottico trasparente con una microstruttura, le esigenze poste allo strumento, alla macchina e all’operatore sono molto più elevate. Sono richieste buone impressioni della struttura, trasparenza senza tinta gialla, linee di flusso o altre impurità.

Riflettore per luce led

Le guide di luce sono utilizzate per distribuire la luce dalla sorgente a una particolare area che richiede illuminazione. Sono composte da un materiale trasparente (vetro o plastica) e filamenti sottili e sono in grado di trasmettere segnali luminosi attraverso riflessioni interne.
La tecnologia dei tubi luminosi utilizza tubi di plastica trasparente che trasmettono la luce da una sorgente luminosa. Ci sono due stili di base di tubi luminosi a LED – rigidi e flessibili – ed entrambi sono in grado di reindirizzare la luce con una minima perdita di concentrazione.
I retroilluminatori sono utilizzati in piccoli display, come gli orologi digitali, per aumentare la leggibilità in condizioni di scarsa luminosità.  Sono anche usati in applicazioni comuni come gli smartphone, i display dei computer e gli LCD.
Una guida di luce è un “filamento sottile di un materiale trasparente, come il vetro o la plastica, che è in grado di trasmettere segnali luminosi attraverso riflessioni interne successive. Affinché una fibra di questo tipo possa guidare la luce, deve essere mantenuto il giusto rapporto tra l’indice di rifrazione del nucleo e il suo rivestimento circostante”.    Guida di luce. (2015) In DictionaryofEngineering.com Recuperato da http://www.dictionaryofengineering.com/definition/light-guide.html

Luce a matrice

Le superfici luminose giocano un ruolo significativo nelle moderne interfacce di controllo e informative, come negli interni dei veicoli. A causa delle geometrie complesse o della mancanza di spazio, gli sviluppatori si trovano costantemente di fronte a sfide nell’implementazione dei requisiti di design. Come realizzare, ad esempio, una superficie luminosa omogenea con una piccola profondità complessiva, che sia flessibile in tutte le direzioni, che si adatti tridimensionalmente a una base, che possa essere progettata come desiderato in termini di superficie e forma e che soddisfi i requisiti comuni per i componenti degli interni dei veicoli? Siamo riusciti a trovare la risposta con il nuovo sviluppo Siloptics® Flexilight. Siloptics® Flexilight è una guida luminosa flessibile con una vasta gamma di applicazioni possibili.
Siloptics® Flexilight consiste in un corpo piatto in silicone, le cui dimensioni sono liberamente regolabili fino a una dimensione massima di 500×300 mm. Il corpo in silicone viene illuminato in modo omogeneo su tutta la superficie durante il funzionamento. Il silicone utilizzato è bianco e semitrasparente. Produce una luce morbida e diffusa ottimizzata per l’illuminazione dello sfondo e dell’ambiente.

Significato della guida di luce

La relativamente nuova tecnologia di stampaggio a iniezione del vetro (GIMT) per le ottiche di precisione in vetro è in grado di formare componenti in vetro ottico con un elevato rapporto lunghezza-larghezza, geometrie sottosquadro come le flange di montaggio e superfici di alta qualità. Questi attributi corrispondono perfettamente ai requisiti delle guide di luce, che sono utilizzate nei sistemi ottici per modellare e miscelare in modo efficiente la luce proveniente da più sorgenti luminose come i LED.
All’epoca, è stato dimostrato, accoppiando simulazioni ottiche e termiche, che tali guide di luce realizzate con materiali polimerici raggiungeranno e persino supereranno le loro temperature di fusione a causa delle loro caratteristiche di assorbimento quando vengono utilizzate insieme ai più recenti LED di potenza medio-alta [1]. Questo è stato confermato anche dall’industria dell’illuminazione, che ha riportato problemi di temperatura con le guide di luce polimeriche in alcuni apparecchi. Un cambio di materiale era parzialmente necessario e l’enorme domanda poteva essere soddisfatta con il GIMT rendendo tecnicamente fattibile e conveniente l’uso del vetro per questo tipo di ottica.

Related Posts