Portada » Innesto a incastro vite
Innesto a incastro vite

Innesto a incastro vite

Innesto a incastro vite 2022

Quando la vite viene stretta, la filettatura della testa si impegna con la filettatura della placca e blocca la vite alla placca con un angolo fisso di 90°, senza comprimere la placca contro l’osso.TecnicaAvvita la guida della punta appropriata nel foro della placca e pratica il foro della vite. Alcuni sistemi hanno punte calibrate, per cui la profondità della punta è indicata. Poiché la punta della punta penetra nella corteccia lontana, la profondità può essere misurata dal gambo della punta.La profondità del foro dipenderà dal fatto che vengano utilizzate viti monocorticali o bicorticali. Se si usano viti autofilettanti e autoperforanti, non si usa nessun manicotto. Queste dovrebbero essere usate solo come viti unicorticali. Se la vite viene utilizzata per praticare un foro nella corteccia lontana, avanza solo lentamente mentre viene girata, quindi le filettature nella corteccia vicina vengono spogliate. A meno che non sia stata usata una punta calibrata, si usa un misuratore di profondità per determinare la lunghezza della vite. La vite viene inserita e serrata con un cacciavite a limitazione di coppia. Man mano che la vite viene stretta, viene bloccata alla piastra.Viti autoperforanti

chiodo ad incastro

Tutti i chirurghi ortopedici formati negli ultimi 20 anni hanno familiarità con i chiodi intramidollari ad incastro. I perfezionamenti nei materiali e nel design di questi dispositivi, insieme a una diffusa disponibilità dell’attrezzatura necessaria per il loro inserimento, hanno portato a ritenere che la maggior parte degli ortopedici sia facile con questa procedura. Per molti chirurghi, la parte più impegnativa dell’inchiodatura a incastro rimane il posizionamento delle viti a incastro con il metodo a mano libera. Questa frustrazione, comprese le preoccupazioni per l’esposizione alle radiazioni, crea una mancanza di fiducia in questa parte della procedura, che può influenzare la decisione del chirurgo di stabilizzare con una fissazione intramidollare dinamica o statica. L’incapacità di interbloccare adeguatamente le lesioni instabili può portare a malunione da accorciamento post-operatorio e malrotazione. Lo scopo di questo articolo è quello di fornire consigli e suggerimenti che possono facilitare l’inserimento di viti a incastro tramite la tecnica a mano libera per il femore e la tibia.

quanto pesa un’asta intramidollare

Per confrontare la tecnica a mano libera (FH) di posizionamento delle viti a incastro con un sistema di puntamento elettromagnetico (EM) disponibile in commercio in termini di tempo operativo, dose di radiazioni e precisione del posizionamento delle viti.
Tra settembre 2011 e luglio 2012, abbiamo randomizzato prospetticamente 100 fratture consecutive dell’albero del femore in 99 pazienti che richiedevano chiodi intramidollari a FH utilizzando fluoroscopia (n = 43) o EM targeting (n = 38; Sureshot).
Il dispositivo di puntamento elettromagnetico (Sureshot) ha ridotto significativamente l’esposizione alle radiazioni durante il posizionamento delle viti ad incastro distali, senza sacrificare il tempo operativo, ed era equivalente in termini di precisione rispetto alla tecnica FH.

Innesto a incastro vite on line

L’osteoporosi costituisce un importante problema di salute grazie alla sua associazione con le fratture legate all’età. I pazienti con fratture da fragilità creano un onere economico significativo con più di 400.000 ricoveri ospedalieri e 2,5 milioni di visite mediche all’anno.1 La fissazione adeguata delle viti nell’osso osteoporotico è un problema chirurgico difficile e impegnativo. L’allentamento delle viti e il successivo fallimento dell’impianto sono complicazioni importanti.2,3 È stato dimostrato che la qualità dell’osso è il fattore più importante che determina la capacità di una vite di resistere all’allentamento.4 Quando la densità minerale ossea diminuisce, le viti non sono in grado di ottenere un acquisto adeguato, portando a una diminuzione del potere di tenuta.5
Nel tentativo di fornire una fissazione sicura della vite, sono stati valutati gli effetti del design della vite,6,7 dell’orientamento,8,9 e dell’aumento del cemento10 sulla forza di estrazione. È stato dimostrato che il polimetilmetacrilato (PMMA)11 e, recentemente, i cementi biodegradabili a base di fosfato di calcio12 aumentano la forza di tenuta delle viti nell’osso osteoporotico.

Related Posts