Portada » Raspberry pi model 3
Raspberry pi model 3

Raspberry pi model 3

Raspberry pi 400

La Raspberry Pi Foundation è un ente di beneficenza e una società britannica[7] fondata nel 2009 per promuovere lo studio dell’informatica di base nelle scuole, ed è responsabile dello sviluppo dei computer a scheda singola Raspberry Pi.
La Raspberry Pi Foundation è un’organizzazione di beneficenza registrata presso la Charity Commission per l’Inghilterra e il Galles.[3] Il consiglio di amministrazione è stato assemblato entro il 2008[1][8] e la Raspberry Pi Foundation è stata fondata come ente di beneficenza registrato nel maggio 2009 a Caldecote, in Inghilterra.[3] Nel 2016, La Fondazione ha spostato la sua sede a Station Road, Cambridge.[9] La Fondazione è supportata dal Laboratorio di Informatica dell’Università di Cambridge e da Broadcom.[2]
Il suo scopo è quello di “promuovere lo studio dell’informatica e degli argomenti correlati, soprattutto a livello scolastico, e di rimettere il divertimento nell’apprendimento dell’informatica.”[10] Il cofondatore del progetto Eben Upton è un ex accademico, attualmente impiegato da Broadcom come architetto di system-on-chip e direttore tecnico associato.[11] I componenti, sebbene in numero ridotto, hanno potuto essere reperiti dai fornitori, grazie allo status caritatevole dell’organizzazione.[8]

Raspberry pi zero

Raspberry Pi OS[2] (ex Raspbian) è un sistema operativo basato su Debian per Raspberry Pi. Dal 2015 è stato ufficialmente fornito dalla Raspberry Pi Foundation come sistema operativo primario per la famiglia Raspberry Pi di computer compatti a scheda singola.[3] La prima versione di Raspbian è stata creata da Mike Thompson e Peter Green come progetto indipendente.[4] La build iniziale è stata completata nel giugno 2012.[5]
Raspberry Pi OS è altamente ottimizzato per la linea Raspberry Pi di computer compatti a scheda singola con CPU ARM. Funziona su tutti i Raspberry Pi tranne il microcontrollore Pico. Raspberry Pi OS usa un LXDE modificato come ambiente desktop con il window manager Openbox stacking, insieme ad un tema unico. La distribuzione viene fornita con una copia del programma di algebra Wolfram Mathematica[3] e una versione di Minecraft chiamata Minecraft: Pi Edition, così come una versione leggera del browser web Chromium.
Raspberry Pi OS sembra simile a molti desktop comuni, come macOS, Microsoft Windows, ed è più simile a LXDE. La barra dei menu è posizionata in alto e contiene un menu di applicazioni e scorciatoie per Terminal, Chromium e File Manager. Sulla destra c’è un menu Bluetooth, un menu Wi-Fi, il controllo del volume e un orologio digitale.

Linux

Questo articolo contiene contenuto scritto come una pubblicità. Si prega di aiutare a migliorarlo rimuovendo i contenuti promozionali e i link esterni inappropriati, e aggiungendo contenuti enciclopedici scritti da un punto di vista neutrale. (Dicembre 2015) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio modello)
Questo articolo potrebbe contenere troppe ripetizioni o un linguaggio ridondante. Per favore aiuta a migliorarlo unendo testi simili o rimuovendo affermazioni ripetute. (Aprile 2019) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio modello)
Banana Pi (cinese: 香蕉派) è una linea di computer a scheda singola a basso costo delle dimensioni di una carta di credito prodotta dalla società cinese Shenzhen SINOVOIP Co. (cinese: 深圳市源创通信技术有限公司) e dal suo spin-off Guangdong BiPai Technology Co. (cinese: 广东比派科技有限公司). Il design hardware dei computer Banana Pi è stato influenzato dal Raspberry Pi ed entrambe le linee usano lo stesso connettore I/O a 40 pin.
Banana Pi può anche eseguire sistemi operativi NetBSD, Android, Ubuntu, Debian, Arch Linux, Raspbian, anche se la CPU è conforme ai requisiti della porta armhf di Debian.[1] La maggior parte dei modelli utilizza un SoC (system on chip) MediaTek o Allwinner con due o quattro core ARM Cortex.

Raspberry pi 2

Raspberry Pi (/paɪ/) è una serie di piccoli computer a scheda singola (SBC) sviluppati nel Regno Unito dalla Raspberry Pi Foundation in associazione con Broadcom.[15] Il progetto Raspberry Pi era originariamente orientato alla promozione dell’insegnamento dell’informatica di base nelle scuole e nei paesi in via di sviluppo.[16][17][18] Il modello originale divenne più popolare del previsto,[19] vendendo al di fuori del suo mercato di riferimento per usi come la robotica. È ampiamente utilizzato in molti settori, come per il monitoraggio del tempo,[20] a causa del suo basso costo, della modularità e del design aperto. È tipicamente utilizzata da computer e hobbisti elettronici, grazie all’adozione di dispositivi HDMI e USB.
Dopo il rilascio del secondo tipo di scheda, la Fondazione Raspberry Pi ha istituito una nuova entità, chiamata Raspberry Pi Trading, e ha installato Eben Upton come CEO, con la responsabilità di sviluppare la tecnologia.[21] La Fondazione è stata ridedicata come un ente di beneficenza educativo per promuovere l’insegnamento dell’informatica di base nelle scuole e nei paesi in via di sviluppo.

Related Posts