Portada » Scheda video matrox
Scheda video matrox

Scheda video matrox

Recensione della scheda grafica matrox

Lavorare con più di un monitor ti permette di vedere di più, fare di più ed essere più produttivo. Usa lo spazio extra dello schermo per distribuire le applicazioni sul tuo desktop, proprio come faresti con i documenti stampati sulla tua scrivania. Per le applicazioni specializzate, come i servizi finanziari o i programmi di day trading, la visualizzazione dei dati su più monitor offre la possibilità di vedere le informazioni critiche in ogni momento per un rapido processo decisionale e un flusso di lavoro semplificato.
E se tre schermi non sono sufficienti? Collega due unità TripleHead2Go per creare qualsiasi tipo di configurazione economica a sei schermi. Le unità TripleHead2Go possono essere utilizzate per migliorare e semplificare le applicazioni di segnaletica digitale, come pannelli di menu digitali, display informativi per terminal e concourse, chioschi per centri commerciali e installazioni per migliorare l’atmosfera, per citarne alcuni.
Approfittate del maggiore spazio sul desktop quando usate il software CAD. Lavora alle tue bozze di progetto, ai modelli architettonici o ai piani su più monitor. Espandi la tua prospettiva e organizza le finestre delle applicazioni in modo da poter completare il tuo lavoro in modo più rapido ed efficiente. Aggiungi tre monitor al tuo computer notebook per un’esperienza di progettazione 3D full surround.

Scheda video matrox a 8 porte

Basandosi su oltre 45 anni di innovazione tecnologica ed esperienza specifica nel settore, forniamo la più alta densità per ingombro, scalabilità dinamica del sistema, potente elaborazione video, software intuitivo e una varietà di strumenti API e SDK, compreso il supporto per DirectShow®. Scoprite capacità di cattura, codifica, streaming, decodifica, visualizzazione e controllo senza precedenti per soddisfare qualsiasi esigenza di video wall.
Alimentate qualsiasi configurazione di video wall di qualsiasi dimensione da qualsiasi sorgente video con completa scalabilità e flessibilità. Gestisci una singola sorgente video su quattro, tre o due display, nelle classiche configurazioni rettangolari 2×2, 2×1, 3×1, 4×1, 1×2, 1×3 o 1×4, o altre configurazioni artistiche. Ogni apparecchio o scheda QuadHead2Go può pilotare fino a quattro display Full HD di qualità incontaminata da un singolo video 4Kp60 con supporto colore Full RGB 8:8:8 e YUV 4:4:4.

Scheda video matrox a 6 porte

Matrox Graphics è uno dei più vecchi produttori di schede grafiche ancora in attività. Ha iniziato a produrre schede video nel 1978, diversi anni prima di ATI e 15 anni prima di NVIDIA. Mentre gli sforzi di sviluppo interno della GPU dell’azienda si sono esauriti all’inizio di questo secolo, l’azienda ha continuato come produttore di schede specializzate, utilizzando le GPU di altri fornitori per creare soluzioni speciali multi-monitor. Dal 2014 l’azienda ha utilizzato le GPU di AMD per le sue schede, e all’inizio di questo mese la società ha siglato un accordo simile con NVIDIA. Questa settimana, Matrox ha lanciato le sue prime schede grafiche basate su NVIDIA.
La famiglia di schede grafiche multi-display Matrox serie D si basa su una GPU NVIDIA Quadro incorporata su misura e porta 4 GB di memoria GDDR5 oltre a quattro DisplayPort 1.4 (D1480) o quattro uscite HDMI 2.0 (D1450). Il D1450 supporta quattro monitor, con una risoluzione massima fino a 4096×2160@60Hz, mentre l’adattatore D1480 supporta quattro monitor con risoluzioni fino a 5120×3200@60Hz. La scheda consuma 47 W e utilizza solo l’alimentazione fornita attraverso lo slot PCIe x16.

Matrox serie d1480

Gli appassionati di PC di lunga data che erano presenti nei primi giorni dell’accelerazione 3D, quando i prodotti di 3Dfx, S3 e ATI erano di gran moda, avranno senza dubbio familiarità con Matrox. All’inizio dei giochi per PC con accelerazione 3D, Matrox era ben nota per avere alcune delle migliori schede 2D (che erano spesso accoppiate alle schede 3Dfx Voodoo, che gestivano i carichi di lavoro 3D). Più tardi, Matrox ha introdotto anche alcuni concorrenti interessanti nello spazio degli acceleratori 3D. La lunga e storica linea di schede grafiche Matrox include leggende come la Matrox Mystique, G200, G400 MAX e la Parhelia, che fu una delle prime schede grafiche ad accelerare i giochi 3D su più schermi.
Alla fine, NVIDIA e AMD (dopo aver acquisito ATI) hanno finito per dominare quello che è diventato l’attuale mercato delle GPU, e gli attori terziari come Matrox non sono riusciti a tenere il passo. Matrox, tuttavia, ha ruotato in qualche modo e ha sfruttato la sua esperienza nel campo dei display per radicare l’azienda in mercati specializzati, come i display wall e l’imaging medico per citarne alcuni, con prodotti costruiti appositamente per la loro rispettiva base di utenti. In tutto questo, Matrox ha utilizzato i propri chip grafici, ma oggi la società ha annunciato una nuova partnership con NVIDIA per lo sviluppo di una nuova gamma di schede grafiche embedded multi-display costruite appositamente per i video wall ad alta densità.

Related Posts