Portada » Supporti per telecamere
Supporti per telecamere

Supporti per telecamere

attacco per obiettivo canon ef

In fotografia, un treppiede è un dispositivo portatile usato per sostenere, stabilizzare ed elevare una macchina fotografica, un’unità flash o altre attrezzature videografiche o di osservazione/misurazione. Tutti i treppiedi fotografici hanno tre gambe e una testa di montaggio per accoppiare una macchina fotografica. La testa di montaggio di solito include una vite a testa zigrinata che si accoppia a un ricettacolo filettato femmina sulla fotocamera, così come un meccanismo per poter ruotare e inclinare la fotocamera quando è montata sul treppiede. Le gambe del treppiede sono di solito fatte per essere telescopiche, in modo da risparmiare spazio quando non sono in uso. I treppiedi sono solitamente realizzati in alluminio, fibra di carbonio, acciaio, legno o plastica.
I treppiedi sono usati sia per la fotografia fissa che per quella in movimento per evitare il movimento della fotocamera. Sono necessari quando si fanno esposizioni a bassa velocità o quando si usano obiettivi di lunghezza focale estrema, poiché qualsiasi movimento della fotocamera mentre l’otturatore è aperto produrrà un’immagine sfocata. Allo stesso modo, riducono le vibrazioni della macchina fotografica e quindi sono fondamentali per ottenere la massima nitidezza. Un treppiede è anche utile per ottenere un’inquadratura precisa dell’immagine, o quando si fa più di un’immagine della stessa scena, per esempio quando si fa il bracketing dell’esposizione. L’uso di un treppiede può anche permettere un approccio più ponderato alla fotografia. Per tutte queste ragioni, un treppiede di qualche tipo è spesso necessario per la fotografia professionale e per certi usi video. I treppiedi sono anche usati come alternativa ai C-Stand per gli accessori fotografici.

fujifilm

Questo articolo ha bisogno di ulteriori citazioni per la verifica. Per favore aiuta a migliorare questo articolo aggiungendo citazioni a fonti affidabili. Il materiale privo di fonti può essere contestato e rimosso.Trova fonti:  “M42 lens mount” – notizie – giornali – libri – scholar – JSTOR (novembre 2017) (Learn how and when to remove this template message)
L’attacco dell’obiettivo M42 è uno standard di montaggio con filettatura a vite per il fissaggio di obiettivi a fotocamere 35 mm, principalmente modelli reflex a obiettivo singolo. È più precisamente conosciuto come lo standard M42 × 1 mm, il che significa che è una filettatura metrica di 42 mm di diametro e 1 mm di passo di filettatura. (L’attacco dell’obiettivo M42 non dovrebbe essere confuso con l’attacco T, che condivide il diametro della gola di 42 mm, ma differisce per avere un passo di filettatura di 0,75 mm).
Fu usato per la prima volta dai marchi della Germania orientale VEB Zeiss Ikon nella Contax S del 1949, e KW nella Praktica dello stesso anno. VEB Zeiss Ikon e KW furono fuse nel marchio Pentacon nel 1959, insieme a molti altri produttori di fotocamere della Germania Est.
Le fotocamere con attacco a filettatura M42 divennero inizialmente note con il marchio Praktica, e quindi l’attacco M42 è noto come attacco a filettatura Praktica.[1] Dal momento che non c’erano elementi proprietari dell’attacco M42, molti altri produttori lo usarono; questo ha portato a chiamarlo attacco a filettatura universale o attacco a vite universale da molti. L’attacco M42 è stato utilizzato anche da Pentax; quindi è anche comunemente noto come attacco filettato Pentax, nonostante il fatto che Pentax non l’abbia originato.

adattatore per l’attacco della fotocamera

L’attacco per obiettivo Canon FD è uno standard fisico per collegare un obiettivo fotografico a un corpo macchina reflex a obiettivo singolo da 35 mm. Lo standard è stato sviluppato dalla Canon of Japan ed è stato introdotto nel marzo 1971 con la fotocamera Canon F-1. È servito come sistema di montaggio dell’obiettivo intercambiabile Canon SLR fino all’introduzione nel 1987 delle fotocamere della serie Canon EOS, che utilizzano il più recente attacco EF. L’attacco FD rimase fino all’uscita della Canon T60 del 1990, l’ultima fotocamera introdotta nel sistema FD, e la fine del ciclo di prodotti Canon New F-1 nel 1992.
L’attacco FD si basava e sostituiva il precedente attacco FL di Canon (che a sua volta aveva sostituito l’attacco R); le fotocamere con attacco FD possono utilizzare obiettivi FL in modalità di misurazione stop-down. Sebbene non sia mai stato spiegato ufficialmente da Canon, altri hanno tentato di assegnare un significato alla denominazione “FD”. Uno di questi tentativi afferma che la notazione “FD” sta per “Otturatore sul piano focale con doppio collegamento per il controllo del diaframma”; in realtà, c’erano due collegamenti e due segnali: la leva di apertura automatica, la leva del segnale di apertura, il perno del segnale di apertura completa e il perno di blocco dell’esposizione automatica. Questo è due volte la serie di lenti precedenti, che ha usato la designazione “FL”, detto a significare “Otturatore sul piano focale, montaggio Linked.”[citazione necessaria]

canon

Questo articolo ha bisogno di ulteriori citazioni per la verifica. Aiuta a migliorare questo articolo aggiungendo citazioni a fonti affidabili. Il materiale privo di fonti può essere contestato e rimosso.Trova fonti:  “Lens mount” – notizie – giornali – libri – scholar – JSTOR (maggio 2016) (Learn how and when to remove this template message)
Un attacco per obiettivo è un’interfaccia – meccanica e spesso anche elettrica – tra un corpo macchina fotografico e un obiettivo. È una caratteristica dei sistemi di fotocamere in cui il corpo permette obiettivi intercambiabili, di solito la fotocamera a telemetro, il tipo reflex a obiettivo singolo, il tipo mirrorless a obiettivo singolo o qualsiasi fotocamera cinematografica di calibro 16 mm o superiore. I supporti per obiettivi sono anche utilizzati per collegare i componenti ottici nella strumentazione che può non coinvolgere una macchina fotografica, come i componenti modulari utilizzati nella prototipazione ottica di laboratorio che si uniscono tramite elementi C-mount o T-mount.
Un attacco per obiettivo può essere del tipo a vite, a baionetta o a blocco di culatta (a frizione). I moderni supporti per obiettivi di fotocamere fisse sono del tipo a baionetta, perché il meccanismo a baionetta allinea con precisione le caratteristiche meccaniche ed elettriche tra l’obiettivo e il corpo. Gli attacchi a vite sono fragili e non allineano l’obiettivo in una posizione di rotazione affidabile, ma tipi come l’interfaccia C-mount sono ancora ampiamente in uso per altre applicazioni come le videocamere e la strumentazione ottica.

Related Posts