A cosa serve il ponte di diodi?

A cosa serve il ponte di diodi?

Ponte di diodi per 12v

Il ponte raddrizzatore è un circuito elettronico utilizzato nella conversione della corrente alternata in corrente continua. È anche conosciuto come circuito Graetz o ponte Graetz, dal nome del fisico tedesco Leo Graetz (1856-1941), che rese popolare questo circuito inventato da Karol Franciszek Pollak.

Tuttavia, si produce un effetto chiamato ripple, che è un’ondulazione tradotta in variazione di tensione. Per poter utilizzare correttamente le apparecchiature elettroniche con corrente continua, è necessario almeno un filtro per correggere questo ripple, per il quale si utilizza un condensatore elettrolitico, che produce un feedback al momento della caduta di tensione, eliminando l’effetto:

Ponte di diodi con condensatore

Molti circuiti elettronici richiedono un’alimentazione DC rettificata per alimentare vari componenti elettronici di base dall’alimentazione di rete AC disponibile. I raddrizzatori sono utilizzati per convertire la corrente alternata in corrente continua. Tra i raddrizzatori, il raddrizzatore a ponte è il circuito raddrizzatore più efficiente.

Possiamo definire i raddrizzatori a ponte come un tipo di raddrizzatore a onda piena che utilizza quattro o più diodi in una configurazione di circuito a ponte per convertire in modo efficiente la corrente alternata (AC) in corrente continua (DC).

I raddrizzatori a ponte sono ampiamente utilizzati negli alimentatori che forniscono la tensione continua necessaria per componenti o dispositivi elettronici. Possono essere costruiti con quattro o più diodi o qualsiasi altro interruttore a stato solido controllato.

Durante il semiciclo negativo, il terminale B diventa positivo mentre il terminale A diventa negativo. Questo fa sì che i diodi D2 e D4 siano polarizzati in avanti e i diodi D1 e D3 inversa.

Come collegare un raddrizzatore a ponte a 4 diodi

Un raddrizzatore a ponte di diodi, chiamato anche ponte raddrizzatore, ponte di diodi o ponte di Graetz, è un dispositivo elettrico che trasforma la corrente alternata (AC) in corrente continua (DC).

Il raddrizzatore a ponte MB10F è un raddrizzatore monofase a onda piena fabbricato su un chip di vetro neutralizzato. Questo dispositivo a montaggio superficiale (SMD) resiste a una tensione inversa di picco di 1000 volt, ed è in grado di fornire una corrente media rettificata di 0,5A.

Un raddrizzatore è il dispositivo elettronico per convertire la corrente alternata in corrente continua. Questo viene fatto usando diodi raddrizzatori, sia diodi a semiconduttore a stato solido, sia valvole a vuoto o valvole gassose come quelle a vapore di mercurio (ormai obsolete).

Per dimezzare la tensione, formiamo semplicemente un circuito divisore di tensione tra 2 resistenze di valore uguale (per esempio 2 10KΩ). Per dividere la tensione a metà, basta mettere in serie 2 resistenze qualsiasi di valore uguale e poi mettere un ponte tra le resistenze.

Prezzo del ponte di diodi

Un raddrizzatore a ponte di diodi è un dispositivo formato da quattro diodi in modo che una corrente alternata o AC collegata a due di essi possa produrre un’uscita di corrente continua o DC nella coppia di diodi rimanente.

Senza dubbio, i circuiti elettronici degli elettrodomestici, e anche i grandi motori ed elettromagneti dell’industria che richiedono corrente continua, non potrebbero funzionare se non fosse per questi ponti di diodi, un modo economico di invertire la tensione.