A cosa serve un alimentatore da banco?

A cosa serve un alimentatore da banco?

Alimentazione elettronica

Un alimentatore è un dispositivo utilizzato per alimentare e fornire energia ai circuiti di dispositivi elettronici come: televisori, computer, stampanti, il caricatore del cellulare, vari elettrodomestici, ecc.

L’alimentatore è responsabile della trasformazione della corrente alternata della linea elettrica commerciale che si riceve nelle nostre case in corrente continua, che viene utilizzata dai nostri dispositivi, fornendo le diverse tensioni richieste dai componenti, di solito includendo la protezione contro gli inconvenienti dell’alimentazione, come la sovratensione o l’oscillazione della corrente.

Questo tipo di alimentatore ha la caratteristica di essere semplice, poiché di solito ha quattro componenti essenziali: il trasformatore, il raddrizzatore, il filtro e infine il regolatore.

La corrente seguirà il percorso tra questi componenti, cambiando lungo la strada. All’inizio sarà instabile e ogni componente ha lo scopo di regolare la corrente che alimenta i nostri dispositivi. Nell’immagine qui sotto possiamo vedere come la corrente è influenzata dopo che ha viaggiato attraverso ciascuno dei componenti.

Tipi di alimentatori

Inoltre, si desidera conoscere il valore di V300 in presenza di un carico che richiede una corrente diversa da zero, per conoscere la variazione di tensione rispetto a quando non è applicato alcun carico. La figura 5b mostra, come risultato della simulazione, la corrente che il moltiplicatore deve fornire a questo carico di 1 M&!, IL ha un valore di 307,436 µA, che rappresenta un errore del 2,47 % rispetto al valore calcolato (300 µA). Si può anche vedere che in circa 1 secondo si stabilisce il valore di V300 (307,688 V), che rimane stabile per tutto il tempo della simulazione. Una leggera diminuzione di questo valore rispetto al suo valore (308,54 V) senza carico può essere visto, come previsto.

Cos’è un alimentatore

Il rapporto di indagine di MarketsandResearch.biz sul mercato globale degli alimentatori da banco fornisce informazioni sulla struttura e la composizione del mercato. . Lo scopo di questa ricerca è quello di fornire informazioni commerciali e sulle spese di capitale per aiutare i decisori a prendere decisioni di investimento e identificare opportunità di crescita sostanziali. L’obiettivo era quello di indagare i cambiamenti e mantenere alte le condizioni per superare il mercato globale dell’alimentazione da banco.

Questo rapporto può essere personalizzato per soddisfare le esigenze del cliente. Contatta il nostro team di vendita (sales@marketsandresearch.biz), che si assicurerà che tu ottenga un rapporto adatto alle tue esigenze. Puoi anche contattare i nostri dirigenti al +1-201-465-4211 per condividere le tue esigenze di ricerca.

A

L’alimentatore ha un potenziometro rotativo che è responsabile della regolazione di questi parametri con una doppia funzione; ciò significa che ha una regolazione più fine o sottile e una più grossolana o più ampia, rendendo così più facile regolare o regolare la precisione della corrente e della tensione negli alimentatori. Gli alimentatori realizzati appositamente per i laboratori hanno anche una terza preimpostazione, che permette di recuperare facilmente i valori di corrente e tensione utilizzati di frequente con la semplice pressione di alcuni pulsanti.

Gli alimentatori sono per lo più destinati ad essere utilizzati per la regolazione e il controllo dell’elettricità e dell’energia, cioè sono utilizzati nel settore dell’elettronica come uno strumento indispensabile e applicabile in una notevole quantità di prove.

Ci sono due tipi di alimentatori per laboratori: alimentatori regolabili e alimentatori a commutazione. Il primo ha dimensioni maggiori e quindi entrambi hanno specifiche diverse per quanto riguarda le loro caratteristiche, ma per essere chiari sulle loro differenze, questi sono i due tipi di alimentatori: