Cosa si misura con l amperometro?

Caratteristiche dell’amperometro

-CAT II / 400 V (2)CAT II 1000 V (15)CAT II 600 V (1)CAT II 600 V / CAT III 300 V (6)CAT III / 600 V (3)CAT III 300 V / CAT II 400 V (2)CAT III 600 V (17)CAT IV 600 V (1)CAT IV 600 V / CAT III 1.000 V (1)

Tester LAN (1)Funzione multimetro (2)Funzione multimetro / misura dell’isolamento (1)Misura della corrente di dispersione (4)Misura della potenza (5)Misura della potenza / analisi delle armoniche (10)Misura della tensione senza contatto (21)Prova della tensione senza contatto (2)Relè di allarme (3)Relè di allarme (3)

-1/5 A AC (3)1/5 A DC (3)10 A AC / DC (3)100 A AC (6)1000 A / 50 MΩ DC V (15)1000 A AC (3)1200 A AC (2)1500 A AC (2)1500 A AC (4)200 A AC / DC (4)200 mA AC (1)3000 A AC (2)4 … 20 mA (4)600 A AC / DC (2)80 A AC / DC (4)

L’amperometro AC/DC è un dispositivo multifunzionale per determinare la corrente, la tensione e molti altri parametri elettrici. L’apertura della pinza è di 40 mm, il che rende possibile misurare con questo amperometro AC/DC su cavi e linee con un diametro maggiore.

L’amperometro è un dispositivo che misura le correnti fino a 1000 A AC/DC. Oltre alla misurazione della corrente, l’amperometro misura la tensione, la frequenza, il duty cycle, la resistenza, i condensatori e controlla la continuità e i diodi.

Come collegare un amperometro

Sono costituiti da una bobina con poche spire ma con una grande sezione trasversale. La potenza richiesta da questi dispositivi per produrre una deflessione massima è di circa 2 watt. Affinché questa potenza sia assorbita, ci deve essere una caduta di tensione sufficiente attraverso le estremità della bobina, il cui valore dipende dalla gamma dell’amperometro. La gamma di valori coperta da questo tipo di amperometro è da 0,5 A a 300 A. Le resistenze shunt non possono essere utilizzate in questo caso, perché causerebbero un riscaldamento che porterebbe a errori di misurazione. Con questi misuratori si può misurare sia la corrente continua che quella alternata. Solo le misure di corrente alternata sono valide per frequenze inferiori a 2620 Hz. Si possono anche aggiungere degli amperometri per altre misure efficienti.

Sono utilizzati per la misurazione della corrente alternata che è collegata alla corrente secondaria di un trasformatore di corrente, la corrente secondaria è molto più piccola della corrente primaria ed è collegata con un raddrizzatore a ponte a un amperometro a bobina mobile.

Cos’è un amperometro

È uno strumento di misura utilizzato per determinare la differenza di potenziale che esiste tra due punti in un circuito elettrico. Misura la carica elettrica positiva che passa per un punto del circuito elettrico e poi la quantità di carica elettrica negativa che passa per un altro punto.

La maggior parte dei voltmetri sono in grado di effettuare misurazioni accurate per una vasta gamma di dispositivi elettronici. Possono misurare la tensione, ma anche la corrente continua, la continuità, la resistenza, misurare i transistor o testare la batteria.

Ci sono due diversi tipi di voltmetri. Voltmetri digitali e voltmetri analogici. In generale, i voltmetri digitali sono più utilizzati oggi, ma entrambi hanno diversi vantaggi e svantaggi.

I voltmetri analogici sono un eccellente strumento per le misure di tensione, corrente, resistenza, frequenza e potenza e hanno un controllo dei diodi più accurato di uno digitale. Il rilevamento del cortocircuito è anche più facile con un voltmetro analogico.

Amperometro analogico

L’amperometro è uno strumento di misura composto da un galvanometro e da una serie di resistenze collegate in parallelo, e misura la corrente elettrica che scorre in un circuito. La misura dell’amperometro è indicata come Ampere (A).

Se un circuito elettrico ha perdite o guasti nel sistema, la misurazione dell’amperaggio indicherebbe un differenziale, dal quale si può stabilire un punto di partenza per individuare l’esatta posizione della perdita facendo misure specifiche in diverse parti del circuito.

Il funzionamento di questo tipo di amperometro si basa sull’ago indicatore, che si ferma in modo analogico al valore misurato della corrente in un circuito. Gli amperometri termici ed elettromeccanici rientrano in questa categoria: