Portada » Quali sono i cavi Ethernet più veloci?
Quali sono i cavi Ethernet più veloci?

Quali sono i cavi Ethernet più veloci?

Come collegare il cavo Ethernet

Iniziate dalla velocità della vostra connessione Internet domestica. Se avete un piano da 1 Gbps, un cavo Ethernet vecchio lo renderà molto lento. Se avete un accesso più lento, qualcosa come 10 o 20 MBps, qualsiasi cavo CAT5 o più recente andrà bene.

Se non conoscete la velocità effettiva del vostro abbonamento Internet, collegate il computer direttamente al modem ed eseguite questo test di velocità. In questo modo si potrà avere un’idea iniziale di ciò di cui si avrà bisogno in termini di connettività dei cavi. Se il vostro abbonamento supporta solo download a 50 Mbps, l’acquisto di un cavo Ethernet da 1 Gbps è semplicemente eccessivo, almeno per il momento.

Considerate poi la velocità necessaria per la vostra rete. Se si spostano spesso file di grandi dimensioni tra i computer o si trasmettono video con una larghezza di banda estremamente elevata, un cavo Ethernet migliore può fare la differenza.

Ciò significa di solito scegliere un cavo CAT6a o CAT8. Da sola, Ethernet non fa una grande differenza, ma può lavorare insieme ad altri dispositivi di rete di fascia alta per garantire una connessione il più possibile solida.

Cavo Ethernet Cat 5

Vi spiegheremo quali sono i tipi di cavo di rete Ethernet disponibili, in modo che sappiate quale acquistare per migliorare la velocità della vostra casa. Le connessioni domestiche diventano sempre più veloci, quindi se disponete di una connessione in fibra ottica ad alta velocità, potreste provare a sfruttare al massimo la sua velocità, non attraverso il WiFi, ma collegando i vostri dispositivi direttamente al router.

A tal fine è necessario un cavo di rete, noto anche come cavo RJ45 o semplicemente cavo Ethernet, e non sono tutti uguali. Esistono diversi tipi di cavi suddivisi per categorie e, a seconda della scelta, la velocità di connessione che sono in grado di trasmettere è diversa.

Questi tipi di cavi sono quelli che si usano per collegare il desktop o il NAS direttamente al router. E se, ad esempio, avete una presa Ethernet in un’altra parte della casa, a causa dell’installazione o perché avete un PLC o un ripetitore, potete collegare alla presa anche altri dispositivi come la smart TV o la console di gioco.

Cavo Ethernet Cat 5e

I cavi Ethernet o cavi di rete a passaggio diretto sono spesso utilizzati per collegare switch, router e computer Ethernet nelle reti locali. A prima vista, i cavi Ethernet sembrano identici, ma in realtà rientrano in categorie diverse. In questo articolo spiegheremo le differenze e le somiglianze tra i cavi di rete Cat 5, Cat 5e e Cat 6. Ci auguriamo che possiate farvi un’idea più chiara di questi cavi e, in base a ciò, scegliere l’alternativa migliore per la vostra rete.

Il cavo di rete Cat 5 ha quattro coppie di fili di rame intrecciati e terminati in connettori RJ45. Come suggerisce il nome, il cavo Cat 5 o Categoria 5 è uno dei tipi di cablaggio UTP descritti nello standard EIA/TIA 586. Questo cavo ha una larghezza di banda fino a 100 MHz e supporta velocità di 10 o 100 Mbps. Inoltre, può essere utilizzato in modalità di trasferimento asincrono (ATM), nell’architettura Token Ring e nelle reti Ethernet 1000Base-T, 100Bast-T e 10Base-T. I cavi di rete Cat 5 possono essere a filo continuo o a trefoli. Il cavo Cat 5 a filo continuo è più rigido ed è l’alternativa migliore se i dati devono essere trasmessi su lunghe distanze. Il cavo Cat 5 a trefoli, invece, è molto più flessibile e viene utilizzato soprattutto come cavo patch. La lunghezza massima (lunghezza massima certificata) dei cavi patch Cat 5 o dei cavi crossover è di massimo 100 metri.

Cavo Ethernet Cat 8

Vi spiegheremo quali sono i tipi di cavo di rete Ethernet disponibili, in modo che sappiate quale acquistare per migliorare la velocità della vostra casa. Le connessioni domestiche diventano sempre più veloci, quindi se disponete di una connessione in fibra ottica ad alta velocità, potreste provare a sfruttare al massimo la vostra velocità collegando i dispositivi direttamente al router, anziché tramite WiFi.

A tal fine è necessario un cavo di rete, noto anche come cavo RJ45 o semplicemente cavo Ethernet, e non sono tutti uguali. Esistono diversi tipi di cavi suddivisi per categoria e, a seconda della scelta, la velocità di connessione che sono in grado di trasmettere è diversa.

Questi tipi di cavi sono quelli che si usano per collegare il desktop o il NAS direttamente al router. E se, ad esempio, avete una presa Ethernet in un’altra parte della casa, a causa dell’installazione o perché avete un PLC o un ripetitore, potete collegare alla presa anche altri dispositivi come la smart TV o la console di gioco.

Related Posts