Quanto migliora la connessione con il cavo Ethernet?

Quanto migliora la connessione con il cavo Ethernet?

Cavo Ethernet 30 metri

Fondamentalmente, ci sono due modi per connettersi a Internet, via WiFi o tramite un cavo Ethernet. Almeno, queste sono le due opzioni principali per desktop e laptop, lasciando il wireless per i cellulari o i tablet. Tuttavia, vale la pena analizzare i vantaggi e gli svantaggi di ciascuno in questo confronto tra i tipi di connessione Internet WiFi e cavo Ethernet.

Le reti WiFi sono diventate comuni nelle nostre case, nei luoghi di lavoro e nei luoghi di divertimento. Tuttavia, la connessione wireless non è la più appropriata in tutti i casi, nonostante l’arrivo di nuovi standard WiFi che migliorano notevolmente le prestazioni. Pertanto, confronteremo le connessioni cablate e wireless per vedere i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna.

Da parte sua, il cavo può offrire 10 Gb/s senza problemi con l’uso dello standard Cat.6. Qualche mese fa abbiamo visto il primo cavo Ethernet Cat.8 con supporto per velocità di 40 Gbps. Ma anche con i cavi Cat.5e, abbiamo 1 Gb/s senza problemi. Inoltre, le sue prestazioni sono stabili e coerenti, poiché non sono influenzate da molti fattori.

Cavo Ethernet Cat 8

Con l’avvento delle connessioni in fibra ottica ad alta velocità, molti utenti hanno considerato di aggiornare i loro dispositivi di rete domestici per trarre il massimo vantaggio dalla maggiore velocità delle loro connessioni.

Cambiare il router per migliorare la copertura e la velocità di accesso è uno dei modi migliori per ottenere il massimo dalla tua connessione in fibra, ma spesso ci dimentichiamo di aggiornare uno degli elementi chiave per ottenere le migliori prestazioni dalla connessione: il cavo Ethernet (o cavo RJ45).

Anche se può sembrare il contrario, non tutti i cavi di rete offrono le stesse prestazioni e la scelta dell’uno o dell’altro dipenderà dal fatto che il vostro router sia in grado di sfruttare tutto il potenziale della velocità di connessione in fibra ottica che avete contrattato, e utilizzando il giusto cavo ethernet per impostare la rete locale nella vostra casa otterrete velocità di trasmissione molto migliori, rendendo possibile l’invio di dati tra computer sulla stessa rete o accorciare i tempi di attesa quando copiate file o film da un disco NAS a un computer.

Categorie di cavi Ethernet

Iniziate con la velocità della vostra connessione internet domestica. Se sei su un piano da 1 Gbps, un vecchio cavo Ethernet lo renderà molto lento. Se avete un accesso più lento, qualcosa come 10 o 20 MBps, qualsiasi cavo CAT5 o più recente andrà bene.

Se non conosci la velocità effettiva del tuo abbonamento a Internet, collega il tuo computer direttamente al modem ed esegui questo test di velocità. Questo vi darà un’idea iniziale di ciò di cui avrete bisogno in termini di connettività via cavo. Se il tuo abbonamento supporta solo 50 Mbps di download, comprare un cavo Ethernet da 1 Gbps è semplicemente troppo, almeno per ora.

Poi, considerate la velocità necessaria per la vostra rete. Se si spostano spesso file di grandi dimensioni tra i computer o si trasmettono video con una larghezza di banda estremamente elevata, un cavo Ethernet migliore può fare una grande differenza.

Questo di solito significa scegliere un cavo CAT6a o anche CAT8. Da sola, Ethernet non farà una grande differenza, ma può lavorare insieme ad altri dispositivi di rete di fascia alta per garantire che la vostra connessione sia la più robusta possibile.

Cavo Ethernet Cat 6

C’è molta controversia teorica sul fatto che il Wi-Fi o il cavo di rete sia la connessione che offre la maggiore capacità di velocità. Ma in pratica la realtà è che via Ethernet finisce per essere la connessione più veloce e anche più sicura.

C’è un sacco di controversie teoriche sul fatto che il Wi-Fi o la rete cablata sia la connessione che offre la maggiore capacità di velocità. Ma in pratica la realtà è che via Ethernet finisce per essere la connessione più veloce e anche più sicura.

L’era tecnologica in cui siamo immersi ci porta, e in alcuni casi quasi ci costringe, ad essere permanentemente connessi. Una delle conseguenze di questa connettività di cui stiamo parlando si percepisce chiaramente nelle comunicazioni e in come ci siamo abituati all’istantaneità. Come utenti della tecnologia, consideriamo naturale ottenere informazioni o comunicare con un’altra persona immediatamente.

Naturalmente, è quasi impossibile rilevare queste leggere, quasi impercettibili variazioni durante la semplice navigazione. Tuttavia, queste differenze di prestazioni possono essere più evidenti quando si gioca online, si condividono file su una rete o anche quando si trasmettono contenuti ultraHD.